MERCOLEDì 19 AGOSTO 2020
490
post-template-default,single,single-post,postid-490,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

MERCOLEDì 19 AGOSTO 2020

Per Grandi interpreti al Santuario, nella suggestiva e antica Chiesa di Santa Maria Succurrente di Valliano, il pianista Pier Narciso Masi celebrerà ancora una volta l’anniversario di Ludwig van Beethoven nei 250 anni dalla nascita. Ad aprire il concerto sarà la Sonata op. 53, detta Waldstein dal nome del suo dedicatario o anche Aurora per il suo carattere trascendente e luminoso, che fu composta negli stessi anni della creazione di un altro capolavoro Beethoveniano, la Sinfonia n. 3 “Eroica”. L’ultraottuagenario Maestro toscano, considerato uno dei più raffinati interpreti del repertorio cameristico e solistico con particolare predilezione per i compositori classici, eseguirà poi la Sonata op. 57 in fa minore, nota come “Appassionata”. Questa opera fu a lungo la Sonata “preferita” della stesso Beethoven e rappresenta l’espressione ormai romantica dei travagli più eroici e drammatici della sua invenzione.